Ippocrate

Ippocrate
Contraria contraribus curentur
. Similia similibus curentur

Paracelso

Paracelso
Nel suo manifestarsi la Natura opera non meno prodigiosamente dell'alchimista

Hans Heinrich Reckeweg

Hans Heinrich Reckeweg
...Un giorno costruirò un ponte tra l'Omeopatia e l'Allopatia

Traduci la pagina

pubblicity

Candida (Albicans,Glabrata, Tropicalis Krusej)...strategia vincente

Il regno dei funghi (in latino Fungi) o miceti, al quale appartengono le differenti specie di Candida, comprende più di 100.000 specie di organismi che non sono in grado di nutrirsi di materiale non organico,come le piante , ma si nutrono delle stesse sostanze di cui si nutrono gli animali (Eterotrofi), cioè di proteine , grassi, carboidrati;non essendo in grado di costruirseli da soli a partire da minerali , oligoelementi , acqua e energia,(autotrofi). I funghi in generale e le Candida in particolare (Albicans, Glabrata, Tropicalis, Krusei...)  sono costituiti  da un insieme di cellule che si uniscono tra loro in sistemi lineari definiti ife che rappresenta la forma vegetante della candida.
Si riproducono tramite elementi detti spore che sono, in natura, tra le forme di resistenza più efficaci che esistano, praticamente inattaccabili e quasi "immortali". Quindi la Candida, proprio quella che odiamo e che diventa un incubo per molti, è un meraviglioso???  essere vivente chiamato Fungo che, per quanto ci riguarda, si nutre di materiale organico, peccato che questo materiale provenga dalle nostre cellule.


Candida Albicans

La Candida albicans è un fungo che, in condizioni normali,  è saprofita, cioè  si nutre degli "avanzi"; appartenente alla famiglia dei Saccaromiceti ( Miceti che si nutrono di zucchero).In alcune particolari condizioni, si virulenta, attaccando le cellule e perforandole con le proprie ife che penetrando la parete cellulare uccide le cellule ospiti per assorbire gli elementi vitali che sono il nutrimento della candida stessa.
L'infiammazione che ne deriva persiste, a volte ,anche dopo la risoluzione della malattia a causa del danno cellulare causato dalle ife della Candida.
Normalmente L'Albicans si trova nel cavo orale, nel tratto gastrointestinale e nella vagina.
Esso, in condizioni fisiologiche, svolge un ruolo rilevante nella digestione degli zuccheri mediante un processo di fermentazione.Uno dei fattori scatenanti la candida è, per l'appunto, un alterato metabolismo degli zuccheri; i pazienti diabetici hanno spesso candida.
Il principale nemico della candida è un derivato da un aldeide aromatica , l' imidazolo, chiamato Econazolo nitrato.
Questa molecola distrugge le pareti del fungo con un'azione micocida anche se a volte , ha una azione micostatica ( impedisce la proliferazione del fungo).

Econazolo nitrato

I funghi, rispetto ai batteri, hanno una capacità di mutazione molto più bassa, per questo , fino a non molto tempo fà , nei paesi occidentali, la Candida Albicans, era tenuta sotto controllo.
Da qualche anno , la promiscuità di rapporti con donne provenienti da altre parti del mondo, ha introdotto nel nostro sistema altri tipi di candida, che non sono così suscettibili né all'econazolo nè ad altri derivati (Clotrimazolo, Fluconazolo...) dove più che da micocidi funzionano, come detto sopra, da micostatici.
Un derivato che sembra avere un maggiore spettro di azione pare essere il Sertaconazolo che, nella sua posologia ritardata, riesce ad agire, nella candida vaginale , anche sulle spore. 

Andiamo ad analizzare meglio come avviene la infestazione:

A livello dell'intestino esistono delle strutture glicoproteiche che si legano ad adesine presenti nelle pareti dei batteri che fanno parte della flora simbionte del nostro organismo, quando essi vengono distrutti o da condizioni sfavorevoli di Ph o da Antibiotici Fans o...

La Candida Albicans, Tropicalis, Glabrata, Krusej ecc; quando le condizioni del terreno ritornano opportune per la sua vita"rifiorisce" e prende il sopravvento , se vi è un'alterazione dell'intestino chiamata disbiosi ( alterazione della flora batterica intestinale) aderendo con proprie adesine alle strutture recettoriali e , in questa ricchezza di ambiente fa come le piante del deserto che emettono cataboliti tossici alle altre piante presenti attorno, aumentando lo stato di disbiosi.
Le caratteristiche cliniche sono ; se nella cute delle macchie quasi circolare, leggermente sopra elevete che alla luce U.V. sono fluorescenti, se candida vaginale, il prurito è il sintomo più fastidioso , il rossore e spesso perdite biancastre che sono pertinenti all'alterazione dell'ecosistema vaginale ed alla sua difesa.da non confondere con la Gardnerella, un batterio che, anch'esso colpisce le donne determinando un caratteristico odore di "pesce marcio" .                                                                   
Lo strumento clinico di diagnosi che ne dà la conferma è lo striscio vaginale. Spesso alla candida si associa il Trichomonas, un simpatico parassita anch'esso molto fastidioso che sopravvive quando l'ambiente è alterato ma se ne va se si ripristina l'ecosistema vaginale in maniera opportuna.
Le Candida sopravvivono in ambiente caldo - umido per cui i Salvaslip diventano un ottimo terreno di coltura per chi vuole allevarli. Attecchiscono in ambienti a ph ideali, ad esempio alla fine del flusso mestruale, essendo saprofiti anche dell'ambiente vaginale Si passano da partner a partner (non solo da marito a moglie) azione ping pong, rendendo necessaria la terapia sia del malato che dei (o delle ) partner. Non muore alle temperature a cui, di solito, vengono lavati gli indumenti intimi per cui, potrebbe essere utile usare un antimicotico da aggiungere al bucato ad esempio l'ecomì fialoidi.

Terapia, che ripeterò in un post a parte :

Evitare gli alimenti lievitati,lavare gli indumenti con antimicotici,

Candinorm o Sertadie ovuli , o sertagin ovuli alla donna, prodotto i crema per gli uomini;  una terapia riequilibrante il ph vaginale es. perette di yogurt o di fermenti lattici es. Symbiolact o Yovis o V3 o Proflora o ovuli vaginali a base di fermenti lattici (es. Lactonorm o lactofin o Symbiovag); fondamentale il riequilibrio della flora batterica intestinale es.Proflora o Symbiolact o Yovis ecc. Il fluconazolo o l'itraconazolo alterano il sistema biologico della mucosa intestinale aumentando la disbiosi e quindi creano un alterazione più grave e seria dando una disbiosi che innesca la candida.Anche se a volte , nei casi più ostici è utile in questo caso fondamentale l'utilizzo sinergico con il Colostro Noni.

Se vogliamo agire immunologicamente , le citochine da usare sono quelle che stimolano il sistema Th1 es Guna Interferon gamma e Guna Interleuchina 12. Evitare ASSOLUTAMENTE salvaslip e indumenti sintetici (effetto serra)

per cui

Candinorm: un ovulo la sera per 14 giorni (attaccare le spore oltre che le ife)
oppure
Sertagin: un ovulo monodose ( è a lento rilascio ma più brusco rispetto al candinorm)
aggiungere
Symbiovag :un ovulo vaginale al giorno per ripristinare la flora vaginale
 Symbiolact :per os una volte die per diversi mesi.
eventualmente se ancora recidive
Natur 1 ovuli: un ovulo la mattina
Micox :20gtt die per un mese ( se vogliamo drenare l'apparato gastroenterico dai funghi)
Ridurre gli zuccheri ed eliminare i lievitati. Se è possibile, togliere amalgame di mercurio,il mercurio è alimento di Mucor Mucedo che apre la via agli altri funghi.
Ricordate di trattare voi ed il o i partner se non volete perdere la partita. 

Ricordate di trattare voi ed il/o i partner se non volete perdere la partita.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità il giardino dei libri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...