Ippocrate

Ippocrate
Contraria contraribus curentur
. Similia similibus curentur

Paracelso

Paracelso
Nel suo manifestarsi la Natura opera non meno prodigiosamente dell'alchimista

Hans Heinrich Reckeweg

Hans Heinrich Reckeweg
...Un giorno costruirò un ponte tra l'Omeopatia e l'Allopatia

Traduci la pagina

pubblicity

Farmaci omotossicologici in pediatria, per il trattamento delle infezioni respiratorie ricorrenti

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: The China Study - Le Ricette

farmaci-dannosi-ai-bambini
AnonimoJan 17, 2012 10:03 AM
Io sono una mamma di 2 bambini e seguendo questo blog ho già avuto informazioni utili che ho usato con successo nella cura dei bambini. Mi interesserebbero moltissimo degliapprofondimenti sull'uso dei farmaci omotossicologici in pediatria, per il trattamento delle infezioni respiratorie ricorrenti e dei sintomi gastrointestinali (quali acetonemia e vomito da gastroenterite virale). Grazie mille in anticipo e complimenti per il servizio offerto dal blog! Irisl.
L'articolo proposto oggi trae spunto dalla richiesta di un utente del blog; considerando l'importanza della richiesta sono certo che, le IRR cioé le infezioni respiratorie ricorrenti, siano un argomento estremamente importante da considerare.
Si dice che un soggetto è affetto da IRR quando gli episodi di infezione respiratoria sono almeno 6 casi in un anno. I motivi di questa affezione risiedono a parte casi gravi di neutropenia ciclica, difetto di proteine leganti il mannano, difetto immunitario congenito, febbre mediterranea, fibrosi cistica... risiedono, dicevo in una aumentata suscettibilità del sistema immunitario atta, per l'appunto , a far maturare questo sistema in soggetti immunologicamente più deboli.
Le influenze ricorrenti più evidenti nei bambini che vengono scolarizzati , si manifestano, salvo alcuni casi , dai tre ai sei anni; come detto sopra, questo è importante per fare in modo che il sistema immunitario viri verso una maturazione completa ed efficace in grado di sostenere l'individuo nelle sfide che il suo organismo dovrà affrontare nella sua crescita.
Spesso le terapie dell'IRR sono sintomatiche, i pediatri  meno avveduti o più spesso , le signore del pianerottolo accanto, associano (o suggeriscono) antibiotico ed antiinfiammatorio, cioè , da un lato si cercano di distruggere i batteri ( spesso non responsabili di IRR) e dall'altro si spegne la fisiologica reazione del sistema immunitario che serve ad eliminare le scorie che gli antibiotici hanno determinato; se si è fortunati,il bambino avrà un episodio febbrile a breve distanza  indispensabile all'organismo per bruciare tutte le schifezze che l'attività catabolica ( di distruzione delle scorie ) ha prodotto; naturalmente si provvederà di nuovo a smorzare la reazione incorrendo in un circolo , spesso, vizioso  che si conclude con la diminuzione delle difese immunitarie. È fondamentale dire che  sia l'antibiotico che l'antiinfiammatorio, se utilizzati al momento opportuno, sono delle armi terapeutiche che hanno grande forza ed enorme importanza; il problema è che , qualche volta non è il medico a suggerirle  oppure , qualche, molto pochi in realtà, medico prescrive questi due farmaci in maniera non corretta.
Primo suggerimento in questo articolo è quello di rivolgervi sempre al medico , del quale voi avete fiducia, per gestire la situazione clinica di Vostro figlio, né l'amica del pianerottolo ne la fruttivendola , sono le figure adeguate per darvi consigli medici.
Secondo suggerimento diamo ai Nostri figli una dieta ricca di frutta fresca e di stagione, magari rendendola appetibile; la frutta rossa o arancione è molo ricca di vitamina C , fresca ed efficace per gestire il sistema immunitario.
Terzo suggerimento, insegniamo ai Nostri figli a bere acqua di buona qualità, almeno 5 bicchieri da 200 cc al giorno lontano dai pasti.
Quarto suggerimento, i farmaci vanno usati solo se servono; un bambino non è un giovane adulto, ma un individuo che ha una biochimica propria e pertinente differente da quella di un corpo già maturo .
Strategia terapeutica di prevenzione delle IRR.
In buona parte , la strategia di prevenzione delle infiammazione respiratorie ricorrenti, con i farmaci omotossicologici in pediatria deve tenere conto di tre aspetti fondamentali:
Equilibrio del sistema immunitario cellulomediato (monociti, linfociti B...)
Equilibrio del sistema immunitario umorale (Iga, Igm...)
Drenaggio del sistema linfatico  che aiuta l'organismo a rendere più efficace il sistema dei linfociti T.
È fondamentale spiegare , in questa sede , che non esiste un solo strumento terapeutico in grado di gestire i diversi step; per cui, in questa sede, proporremmo alcuni tra quelli più interessanti o che conosciamo meglio; fermo restando il fatto che , come illustrato opra , ogi strategia spetta al medico curante.
I presidi di immuno modulazione più efficace sono, secondo l'omotossicologia, Echinacea compositum, che agisce sul sistema immunitario cellulo mediato, in particolare stimola la maturazione dei linfociti B in plasmacellule,  una fiala per os tre volte la settimana dopo due settimane si utilizza una fiala per due volte a settimana.
Engystol, potente presidio ad azione antivirale , stimola Linfociti T citotossici e Inf gamma una compressa die.
Vis Heel  spettacolare, agisce sulle ipogammaglobulinemie che , dette in parole semplici sono quelle situazioni in cui , frequentemente, si hanno le tonsille gonfie che,spesso, si infiammano una fiala per os tre volte la settimana, dopo due settimane si utilizza una fiala per due volte a settimana.
Lymphomyosot a tropismo linfatico, stimola l'attività del linfagione e il drenaggio linfatico conseguente una fiala per os tre volte la settimana dopo due settimane si utilizza una fiala per due volte a settimana .
Citomix , miscela di citochine con funzione di modulazione del sistema immunitario , solitamente si utilizzano cinque granuli al giorno da sciogliere in bocca.
Per quanto riguarda le posologie, naturalmente sono solo indicative e deve essere il Vostro medico a stabilire dosi e modalità.
Naturalmente non si devono prendere tutti i farmaci ma c'è un articolo, molto
interessante del dr. Arrighi su Medicina Biologica , dove si pone attenzione su Lymphomyosot, Echinacea comp e Engystol  , in questo caso tutti in fiale. Vis heel si utilizzerà, in prevenzione, solo se , in concomitanza, c'è una ipertrofia delle adenoidi e o delle tonsille.
Il trattamento si suggerisce nei cambiamenti di stagione.
per la prevenzione delle problematiche infiammatorie stagionali c'è un articolo molto carino che puoi vedere in questo link
Utile in molti casi è l'utilizzo di integratori alimentari come i fermenti lattici( V3, Proflora, Symbiolact,Enterovital, Yovis...) eo il colostro (es Colostro Noni o Ard colostrum) che stimolano la produzione di Vitamine e di Ig A secretorie, diminuendo la possibilità di penetrazione dei virus attraverso le mucose.
Prodotti naturali molto utili nei soggetti suscettibili sono il miele, il polline, la pappa reale; il Timo è uno dei più potenti antivirali che la natura ci ha donato, così come l'oligoelemento rame ed il tubero Maca. Un cenno a parte merita la vitamina C usata ed abusata; state attenti perché questa vitamina è estremamente termolabile( col calore viene distrutta) per cui preferite assumerla da frutti freschi(Arance, mandarini) interi o spremuti a freddo , Rosa canina, Baobab, Rhodiola ed evitate gli integratori di vitamina c non spremuti a freddo o, ancora meglio , non legati a frutti o vegetali.
Come avete compreso  non esiste LA TERAPIA, ma una serie di strategie, che potrete attuare , di concerto con l'operatore sanitario di cui avete fiducia, per condurre i Vostri figli ad essere degli adulti sani e, se gestirete con grazia la loro salute mentale, anche felici, ma di questo parleremo in un altro articolo.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità il giardino dei libri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...