Ippocrate

Ippocrate
Contraria contraribus curentur
. Similia similibus curentur

Paracelso

Paracelso
Nel suo manifestarsi la Natura opera non meno prodigiosamente dell'alchimista

Hans Heinrich Reckeweg

Hans Heinrich Reckeweg
...Un giorno costruirò un ponte tra l'Omeopatia e l'Allopatia

Traduci la pagina

pubblicity

Gonartrosi, dolore al ginocchio ed artrosi in generale, utilizzo omotossicologia

L' artrosi è una malattia articolare degenerativa, cronica e progressiva, determinata da differenti fattori:
  • Postura errata. Causata da problemi dentari- Atm; da problemi caratteriali, da traumi ecc
  • Traumi di varia natura
  • Stati di acidosi protratta
  • infezioni batteriche (Escherichia coli)
  • Infezioni micotiche (Candidosi)
  • Problemi renali (alterazioni meridiano rene)
  • Problemi vescicali (alterazioni meridiano vescica)
  • ...


Le lesioni degenerative osservate a carico delle articolazioni sono molteplici e coinvolgono la cartilagine, l’osso sotto la cartilagine responsabile dell'articolazione (osso subcondrale) e dove i tendini si inseriscono nell'osso per permettere il movimento del muscolo( inserzioni tendinee) . L'esordio della fase degenerativa e le riacutizzazioni sono fasi di infiammazione locale dove è resente un dolore forte che rende difficile camminare ( Fase artritica), fasi di infiammazione delle strutture articolari, determinate tumefazione con versamento liquido dove è presente l'infiammazione delle sinovie,delle borsette dove è contenuto un liquido-il liquido sinoviale- che serve a lubrificare l'articolazione stessa; il versamento puo essere con infiltrato ematico - emartro - o no -idrartro. L'infiammazione, cioè la fase acuta limita il movimento e determina, come detto una grossa difficoltà deambulatoria .
Le articolazioni più frequentemente interessate sono: 
  • ginocchio - gonartrosi,  
  • processi spondiloidei della colonna- spondiloartrosi, 
  • anca -coxartrosi-
  • articolazioni delle mani e  dei piedi- artrosi delle piccole articolazioni-.
L’artrosi può essere classificata in una forma primaria, spesso diffusa a molteplici articolazionipiù correttamente definita poliartrite  ( a volte di origine parassitaria, i parassti ingolobano degli immuno complessi che , secondo il ciclo vitale del parassita stesso, quando liberati , danno origine alle riacutizzazioni), e in una forma secondaria, più frequentemente localizzata.
La terapia dell'artrosi in medicina allopatica e terapia fisica riabilitativa (SE IL MEDICO È ILUMINATO)
  • Fans
  • Ac. Jaluronico
  • Corticosteroidi 
Effetti collaterali e vantaggi.
  • FANS riducono il dolore ma non frenano la fase degenerativa, per cui  ci si sente meglio pure se l'articolazione continua a essere distrutta.
  • CORTICOSTEROIDI  riducono sia l'infiammazione che i processi degenerativi ma a lungo andare  - 4,5 infiltrazioni- possono  cristallizzare la cartilagine assottigliandola fino ad essere costretti all'intervento . In tempi più lunghi possono determinare danni al sistema endocrino, aumentare la tedenza a diabete 
  • AC. JALURONICO.  E' una sostanza altamente vischiosa che serve a lubrificare la rima ( cioè i capi ) articolari, l'infiltrazione deve essere, naturalmente, intraarticolare , l'ac. jaluronico è riassorbito, a volte non completamente e , a lungo andare può addensarsi nella rima articolare diminuendo l'efficacia; non blocca nè l'infiammazione ne la degenerazione
  • ASPIRAZIONE DEL LIQUIDO SINOVIALE. Determina un trauma della capsula articolare che è soggetta ad aspirazione determinando una pressione negativa che può aumentare l'infiammazione.
In alcuni casi questi interventi sono I N D I S P E N S A B I L I
E' vero , però, che la medicina omotossicologica è estremamente efficace in questi casi.

Riduzione della patologia infiammatoria;
PRODOTTI A BASE DI ARNICA
A R N I C A  COMPOSITUM
STICTA (antiinfiammatorio del ginocchio) come infiltrazione (Sticta injeel) 
ACTAEA (PICCOLE ARTICOLAZIONI)per riassorbire il riassorbimento dei liquidi, nella fase acuta
Apis injeel
Bryonia injeel
PER RIPRISTINARE LA CARTILAGINE IN DEGENERAZIONE
ZEEL T ( dentro ci sono, tra gli altri, cartilago, e principi attivi ricchi in glicosaminoglicani e soprattutto condroitin solfato, principi attivi in grado di stimolare il microcircolo e diminuire la sindrome algica)
LEDUM COMPOSITUM (  rispetto allo zeel ha dei principi attivi che stimolano le funzioni del disco e deiglia ltri attivi per modulare il dolore i origine nervosa determinato dall'infiammazione dei nervi es vitamine del gruppo b ed ac. alfa lipoico)
 Tutti questi farmaci ed altri  più specifici possono essere utilizzati sia in intraarticolare che in mesoterapia che con altri sistemi di veicolazione transdermica(vedi precedente articolo).
E' fondamentale trovare medici preparati e che conoscano l'uso di questi farmaci che, spesso, riescono ad essere estremamente efficaci.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità il giardino dei libri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...