Ippocrate

Ippocrate
Contraria contraribus curentur
. Similia similibus curentur

Paracelso

Paracelso
Nel suo manifestarsi la Natura opera non meno prodigiosamente dell'alchimista

Hans Heinrich Reckeweg

Hans Heinrich Reckeweg
...Un giorno costruirò un ponte tra l'Omeopatia e l'Allopatia

Traduci la pagina

pubblicity

Raffreddore e Sindromi Parainfluenzali. Consigli

Raffreddori e Sindromi Para-influenzali caratterizzeranno i mesi a venire dando tutta una serie di problematiche a carattere sociale ed individuale.


Con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno ,infatti, le difese immunitarie cominceranno a calare e i Virus Influenzali piuttosto che tutti gli altri , virus Parainfluenzali, Paramyxovirus, Virus Respiratorio Sincziale,ed i più rari coronavirus, rhinovirus ecc. banchetteranno con le Nostre cellule rendendole loro schiave.
Nei post precedenti abbiamo visto come il virus attacca la cellula: si "aggrega alla cellula ospite attraverso le Hemoagglutinine,  disgrega parte della membrana cellulare attraverso le neuroaminidasi ed  inocula il proprio materiale genetico accompagnato dalle proteine che occorrono per alterare la rete genetica cellulare. È fondamentale, per acquisire il comando della cellula ospite, alterare il citoplasma attraverso na massiccia ossidazione cellulare che rompe le difese intrcellulari non ermettendo all'ospite di ostacolare l'avanzata del virus. Tutto ciò è descritto in questo fantastico video




 Per combattere  questi nemici , sempre in agguato è opportuno difenderci con le armi a nostra disposizione, la prima e  più semplice è il buonumore, lo stress, infatti, alzando la produzione di cortisolo ematico, abbassa la forza del sistema immunitario rendendolo più suscettibile all'attacco congiunto  da parte dei virus e batteri. Se proprio non si riesce ad essere tranquilli , è indispensabile costruire delle difese che ci possano permettere di difenderci. La prima difesa è a carico delle mucose, per contrastare l'ingresso degli ospiti indesiderati occorrono dosi massicce di fermenti lattici, proprio quelli che sono il nostro baluardo. Per costruire una buona flora batterica occorre nutrirla, il nutrimento migliore sono i Frutto oligosaccaridi  chiamati Fos che , ad esempio sono presenti in un nuovo integratore della Guna che si chiama Profos , o se volete avere sia la fava che il piccione esistono dei complessi dove ci sono già dentro Frutto oligosaccaridi e fermenti, ad esempio il Proflora dove oltre a 5 ceppi per circa due miliardi di unita formanti colonie di fermenti  privi di antigeni, cioè che possono essere utilizzati da intolleranti o allergici di tutti i tipi, ci sono anche i Fos. Oltre ai fermenti un opportuno mezzo di difesa che contiene sia Immunoglobuline che fattori di crescita per la buona salute delle mucose oltre che aminoacidi e tutto ciò che serve per la Nostra difesa è il Colostro, splendido, meraviglioso alimento che non essendo specie specifico può essere prelevato da qualunque specie animale, è naturale che più grande è la madre più forte è la difesa; c'è colostro di capra, di asina, di mucca . Ad esempio come Colostro di mucca ci sono ARd colostrum della Bracco in compresse masticabili e Colostro Noni della Guna in bustine che si sciolgono in bocca al gusto di Galatina al latte.

Esistomo altri strumenti terapeutici utilissimi che sono interscambiabili (se cliccate sul principio troverete risorse utili)  : Il meraviglioso Propoli, la Pappa Reale, La Maca; la Rosa canina, l'Echinacea Angustifolia. Se invece preferiamo utilizzare degli immuncomplessi bilanciati potremmo rivolgerci all'omeopatia dove troviamo Engystol, un immunostimolante che riattiva le funzioni mitocondriali stimolando la produzione di INTERFERONE Gamma, Anas coccinum, Oscillococcinum ,Omeogriphi,tutti presidi terapeutici omeopatici che agiscono sul sistema immunitario per rafforzarlo e potenziarlo; ognuno con caratteristiche peculiari che lo rende più o meno completo e complesso; il Citomix di cui esistono studi che dimostrano la sua efficacia, un composto di principi attivi che modulano il sistema delle citochine . L'associazione di Euphorbium e Hepar sulfuris che attua una prima difesa antivirale a protezione della mucosa nasale. Nel prossimo articolo discuteremo in merito alla gestione della sintomatologia correlata alla sindrome da raffreddamento e da influenza.

2 commenti:

  1. Profos fa bene anche alla pelle, vero?ma x quanto tempo va assunto?io, dopo ben 3 mesi, non ho riscontrato cambiamenti........grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Profos è ricco in acido ialuronico che migliora l'alvo e stimola la funzione eutrofica cutanea, non ci sono limiti ma va preso la sera prima di coricarsi

      Elimina

Pubblicità il giardino dei libri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...